Preamplificatore linea in 2 telai "Nordlys" L´aurora boreale è il fenomeno atmosferico più straordinario dell´atmosfera terrestre, la ionizzazione degli strati alti dell´atmosfera, che si caricano di elettricitá e producono il bagliore luminescente cosí misterioso delle terre polari...
Questa è l´origine del nostro Preamplificatore di Punta, una macchina che nasce dalla ricerca delle emozioni straordinarie che il linguaggio musicale riesce a trasmettere attraverso apparecchi audio quando quest´ultimi sono davvero d´eccezione.

Il nostro "Nordlys" è un preamplificatore linea a due telai, una scelta dettata dalla ricerca di ottimizzare ogni singola parte della macchina per avere le migliori performances tecniche.

Il circuito è una variazione "proprietaria" del Totem Pole.
Invece di usare un circuito simmetrico utilizziamo un´asimmetria nel disegno delle valvole (ovvero usiamo tipi diversi per valvola "alta" e "bassa") allo scopo di diminuire le non simmetrie intrinseche dello stadio.

Usiamo n.4 Valvole: 2 x 6J5 e 2 x 6V6 nello stadio Linea e 1 x GZ34, 1 x 6C19, 1 x Ef80 1 x OA2 nello stadio di livellamento-alimentazione.

Il guadagno è pari a 25db
L"impedenza d"ingresso 500K

La costruzione in due telai è dettata dalla necessitá di separare totalmente la parte di rettificazione-livellamento da quella di segnale.
Il pre ha un trasformatore toroidale custom da 120va.
La rettificazione è a valvole con un doppio diodo GZ 34.
Segue uno stadio di stabilizzazione a valvole.
Il segnale stabilizzato è poi fatto fluire ad un ulteriore livellamento con stadi a doppio pigreco induttivo.
La funzione di questo stadio (che potrebbe apparire un´inutile e costosa duplicazione dello stadio di stabilizzazione) è proprio quello di impedire che le valvole di segnale “vedano” lo stabilizzatore.
Consideriamo infatti che uno stadio d´alimentazione stabilizzato non sia quanto di meglio si possa realizzare per riprodurre con la massima trasparenza il segnale musicale.
Consideriamo invece di primaria importanza la possibilitá che lo stabilizzatore ci consente di "inchiodare" la tensione d´alimentazione in maniera perfetta.
Questo ci consente di poter poi collegare questo pre anche con amplificazioni a Stato solido senza condensatori che dispongono di banda passante dalla DC.
Il successivo stadio ad induttanze e condensatori sono invece utilizzati esclusivamente come "riserva" di alimentazione, assicurando che lo stadio di segnale, mai debba ricevere alimentazione direttamente dallo stabilizzatore.
Questo stadio è realizzato con condensatori a dielettrico plastico (polipropilene) che garantiscono velocitá di scarica di gran lunga superiori a quelli elettrolitici.

Il preamplificatore, utilizzando nello stadio linea una coppia di valvole tipicamente di "potenza" ha riserve dinamiche tali da poter essere utilizzato senza alcun problema in bi o tri amplificazione.
Pertanto è giá predisposto con il raddoppio delle uscite e il controllo di una coppia del livello d´uscita.
Su richiesta è inoltre possibile avere un ingresso bilanciato a trasformatori.

IL pre dispone di 3 ingressi linea e di un Tape Monitor;
2 coppie di uscite (1 variabile);
Potenziometro Alps serie RK50 (black);
Commutatori Gray Hill militari con contatti dorati;
Resistenze Allen Bradley;
Condensatori Interstadio Carta-olio (a scelta Ampohm in argento o Jensen con armature in Rame);
Condensatori polipropilene sull´alimentazione anodica Solen.

Dimensioni:
Alimentatore: Profonditá cm 30, larghezza cm 22, altezza cm 13
Pre: profonditá cm 30, larghezza cm 44, altezza cm 13.